stampa
Dimensione testo
POLIZIA

Ladri seriali raggiunti da un nuovo provvedimento cautelare a Messina

Misero a segno un furto ai danni di un supermercato: dopo 1 mese e mezzo sono stati arrestati dalla Squadra Mobile Kevin Schepis e Giuseppe Esposito, rispettivamente di anni 20 e 26. Quest'ultimo è ritenuto responsabile del furto consumato lo scorso 25 agosto ai danni di un benzinaio.

I due soggetti, raggiunti oggi dalla nuova misura cautelare, erano già stati arrestati nell’operazione “Flower”, eseguita qualche giorno fa dalla Squadra Mobile di Messina, e dunque già detenuti perché ritenuti responsabili di altre cruente rapine ai danni di esercizi commerciali della città.

I due, lo scorso 21 settembre, con volto travisato e armati rispettivamente di fucile e pistola, dopo essersi introdotti in un supermercato, si sono fatti consegnare dal direttore dell’esercizio commerciale il denaro ammontante a circa 2.500 euro, dandosi poi alla fuga a bordo di uno scooter, risultato successivamente rubato.

Dalle indagini è stato appurato che il tragitto effettuato dai due era identico a quello seguito in occasione di una rapina del 25 agosto scorso, con le stesse modalità, ai danni di un centro scommesse (il bottino fu di 3 mila euro). Il 27 settembre venne compiuto un'altra rapina ai danni del proprietario di alcuni distributori di benzina che, mentre si accingeva presso un istituto bancario cittadino per effettuare un versamento, è stato avvicinato da un individuo travisato che gli aveva di mano una busta contenente più di 15 mila euro. Il rapinatore, dopo essere fuggito a piedi, ha scavalcato un muro di cinta ed è stato recuperato da un complice a bordo di uno scooter, poi risultato utilizzato per le altre rapine. La successiva visione delle immagini di un impianto di video sorveglianza ha consentito agli investigatori di riconoscere l’autore del furto : Giuseppe Esposito .

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X