stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Doping a Messina, chiede 17 condanne per un totale di 76 anni
OPERAZIONE BRATISLAVA

Doping a Messina, chiede 17 condanne per un totale di 76 anni

L’accusa chiede diciassette condanne per un totale di 76 anni di reclusione per l’operazione «Bratislava» su un giro di sostanze anabolizzanti a Messina e provincia scoperto nel 2016. Un’inchiesta che all’epoca ha coinvolto titolari di palestre, personal trainer, e body builder.

Il pubblico ministero Giuseppe Costa ha chiesto ai giudici della Seconda sezione del tribunale di Messina, condanne che vanno da 3 anni e 6 mesi fino a un massimo di 7 anni e mezzo di reclusione. L’indagine è iniziata nell’aprile 2012 ed è andata avanti per circa un anno con sequestri di prodotti anabolizzanti eseguiti tra novembre e marzo del 2013.

Si è scoperto che le sostanze dopanti arrivavano dalla Slovacchia. L’accusa è di aver prescritto, commercializzato e ricettatore farmaci e sostanze farmacologicamente o biologicamente attive attraverso canali diversi dalle farmacie, in assenza di controlli e prescrizioni mediche. L’indagine svelò che alcuni giovani si rivolgevano a due palestre di Messina e Villafranca Tirrena dove, oltre ai piani di allenamento, potevano contare anche sull'aiuto di alcune sostanze.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X