stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Azienda agricola "fantasma" e truffe all'Inps, denunciati 156 falsi braccianti nei Nebrodi
GUARDIA DI FINANZA

Azienda agricola "fantasma" e truffe all'Inps, denunciati 156 falsi braccianti nei Nebrodi

Frode ai danni dell’Inps, falso e truffa aggravata finalizzata al conseguimento di erogazioni pubbliche. Erano 156 i dipendenti di una società 'cartiera', ovvero fittizia, che percepivano indebitamente, secondo l’accusa, indennità assistenziali e previdenziali per il settore agricolo, pari ad oltre 550.000 Euro. Il meccanismo è stato scoperto dalla Guardia di finanza, che, al termine di una indagine coordinata dalla procura della Repubblica di Messina, li ha denunciati. La truffa ha il proprio punto di partenza nel territorio dei Nebrodi, ancora una volta nel mirino di operazioni delle forze dell’ordine.

In conclusione, afferma la Guardia di Finanza, resta alta la soglia di attenzione della Procura della Repubblica di Messina e delle Fiamme gialle «nei confronti di un territorio, quale quello dei Nebrodi, significativamente minato dalla pervasiva presenza di strutturate organizzazioni criminali che, nel decorso gennaio 2020, ha portato la Direzione Distrettuale Antimafia di Messina a disporre l’esecuzione di 94 ordinanze di custodia cautelare per associazione a delinquere di stampo mafioso, con il contestuale sequestro di oltre 150 aziende, in virtù dell’acclarato interesse dei due gruppi mafiosi all’epoca investigati proprio per il controllo e l’illecita percezione di ingenti contributi comunitari concessi dall’Agea».

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X