stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Riduce la moglie in schiavitù, la violenta e la picchia: 57enne arrestato a Messina
VIOLENZA

Riduce la moglie in schiavitù, la violenta e la picchia: 57enne arrestato a Messina

Un uomo di 57 anni è stato arrestato e condotto in carcere perché ritenuto responsabile dei reati di riduzione in schiavitù, violenza sessuale, sequestro di persona, lesioni personali. Vittima la moglie.

Sono stati i poliziotti delle Volanti, a Messina, a eseguire la misura cautelare in carcere. La misura, emessa a seguito di appello proposto dal pm della procura, scaturisce dal lavoro di ricostruzione degli investigatori che hanno accertato lo stato di degrado in cui l’uomo costringeva a vivere moglie e figli, tra insulti, minacce di morte, sputi, calci, schiaffi e percosse con bastoni. Violenze subite dalla donna spesso alla presenza dei figli minori, anche quando era in stato di gravidanza.

Alla vittima erano stati persino sottratti i documenti di identità ed era stata chiusa a chiave in casa, impedendole ogni tipo di spostamento. L’uomo, già sottoposto agli arresti domiciliari con obbligo di braccialetto elettronico per il reato di maltrattamenti in famiglia, è stato trasferito nella casa circondariale di Castelvetrano.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X