stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Le ceramiche di Santo Stefano di Camastra invadono l'Expo
ARTIGIANATO

Le ceramiche di Santo Stefano di Camastra invadono l'Expo

Piazzetta Sicilia è illuminata dai rossi e manganesi vulcanici, dei gialli ocra aranciati, dei verdi smeraldini, dei blu persiani, degli azzurri andalusi, fissati a gran fuoco nelle giare istoriate da eccellenti decoratori stefanesi

S.STEFANO CAMASTRA. Lo spazio di Piazzetta Sicilia a Expo è «popolato» dalle giare di Santo Stefano di Camastra, città delle ceramiche, citata da Luigi Pirandello, Vincenzo Consolo, Gesualdo Bufalino i quali, hanno consegnato alla memoria storica collettiva il senso e il significato di questi contenitori d'olio nella cui esecuzione i vasai stefanesi mostravano e mostrano ineguagliabile maestria.

Piazzetta Sicilia è illuminata dai rossi e manganesi vulcanici, dei gialli ocra aranciati, dei verdi smeraldini, dei blu persiani, degli azzurri andalusi, fissati a gran fuoco nelle giare istoriate da eccellenti decoratori stefanesi. Le panciute giare accoglieranno in «grembo» gli aranci di Lentini, i  mandarini di Ciaculli, evocando ,in un percorso emotivo-sensoriale, i profumi isolani e mediterranei
riconducibili alla Conca d'Oro e alla Piana di Catania. Coordinata dal Consorzio dei Ceramisti di S. Stefano di Camastra, è presente una delegazione di Maestri dell'Arte della ceramica.

L'area espositiva dei ceramisti stefanesi, situata quasi di fronte a padiglione Italia ed a poche decine di metri dall'Albero della Vita, grazie anche alla presenza di tornianti e decoratori che hanno dato dimostrazione della loro proverbiale maestria, è divenuta subito oltre che meta di numerosissimi  visitatori anche luogo cult da immortalare con foto e video con cui i turisti di tutto il mondo hanno voluto rendere omaggio alla straordinaria bellezza delle giare esposte. L'itinerario artistico proposto ad Expo dai ceramisti stefanesi, finalizzato a promuovere oltre al secolare artigianato locale anche le bellezze di un territorio straordinario, posto a confine di tre provincie, quelle di Messina, Palermo e Enna ha già in cantiere la realizzazione  della Biennale della Ceramica che si svolgerà, successivamente, a Santo Stefano di Camastra, a Palazzo Trabia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X