stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Potenziamento del porto di Malfa, lavori per 18 milioni
EOLIE

Potenziamento del porto di Malfa, lavori per 18 milioni

eolie, porto malfa, Messina, Economia
Malfa, foto Wikipedia

SALINA. Quasi 18 milioni si spenderanno a Malfa, uno dei tre comuni dell’isola di Salina, per potenziare il porto di Punta Galera.

I lavori del primo lotto sono ripresi ed è stato anche approvato il progetto del secondo lotto che prevede l’adeguamento delle opere foranee, delle banchine, dello scalo di alaggio e dei fondali dell’approdo. Complessivamente si spenderanno 17 milioni e 700 mila euro. I lavori che sono ripresi dopo circa 3 anni per il fallimento della ditta Sigenco di Catania, sono eseguiti dall’impresa Scuttari di Chioggia.

Il porto di Malfa sarà lungo 110 metri circa e potrà ospitare una sessantina di barche da diporto e da pesca, ma l’idea dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Clara Rametta è di utilizzarlo anche come scalo alternativo.

«La nostra struttura portuale - spiega - è l’unica dell’isola riparata dallo scirocco, di conseguenza potrebbe essere una valida alternativa agli scali di Santa Marina e Rinella che sovente non permettono l’attracco di aliscafi e traghetti». I lavori del primo lotto saranno conclusi entro cinque mesi, per il secondo lotto la consegna dell’opera dovrà avvenire entro il 2020.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X