stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Ospedali a rischio tagli, l'Asp di Messina: un pericolo che non esiste
SANITA'

Ospedali a rischio tagli, l'Asp di Messina: un pericolo che non esiste

MISTRETTA. Nessun pericolo di nuovi tagli, anzi, gli ospedali riuniti di Sant'Agata di Militello e di Mistretta godono di ottima salute. Tanto che presto a Sant' Agata sarà inaugurata la risonanza magnetica.

La nota dell' Asp di Messina, firmata dal direttore sanitario Domenico Sindoni, smorza il clima di «catastrofismo» denunciato dai dirigenti sindacali della Uil che in una lettera invitavano i sindaci Carmelo Sottile e Lirio Porracciolo invitano ad organizzare e partecipare insieme una mobilitazione generale delle amministrazioni comunali e delle altre rappresentanze sindacali del territorio e di tutti i cittadini per denunciare la carenza del personale e la mancanza di attrezzature e posti letto negli ospedali riuniti di Sant' Agata Militello e di Mistretta, «segnali premonitori del progressivo declassamento dei servizi di due presidi sanitari complementari, fondamentali strutture per garantire il diritto alla salute di una popolazione di 100mila residenti».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI MESSINA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X