stampa
Dimensione testo
DAL GDS IN EDICOLA

Patti, il sindaco Aquino dopo l'assoluzione: "È finito un incubo"

di

Frode nell'affidamento dei servizi sociali a Patti, 7 condanne e 24 assoluzioni tra i quali il sindaco Mauro Aquino e gli ex assessori. La sentenza di primo grado riguardante l'operazione “Patti & Affari” è stata emessa dal collegio giudicante del Tribunale di Patti (presidente Ugo Scavuzzo, a latere Vona e Torre) dopo 10 ore di camera di consiglio.

"Per me è finito un incubo durato 4 anni - afferma il sindaco Mauro Aquino, (il pm Giorgia Orlando aveva chiesto la condanna a 4 anni) durante i quali ho dovuto convivere con la più infamante delle accuse per un amministratore pubblico. In questi 4 anni ho silenziosamente portato questo gravoso fardello, continuando a dare il massimo nell'attività amministrativa e confidando, sempre, nella giustizia ed in chi la amministra".

"Ho trovato la forza- continua Aquino - di non gettare la spugna nell'affetto e nella fiducia della mia famiglia, dei miei compagni di viaggio e dei tantissimi amici che mi sono sempre stati accanto incoraggiandomi e sostenendomi. Mi sento di essere rinato, come Sindaco ed anche come uomo! Voglio ringraziare i miei familiari e tutti quanti non hanno mai dubitato della mia correttezza, ma voglio ringraziare anche quei pochi che hanno gioito della mia vicenda giudiziaria, perché, grazie a loro, ho imparato quanto misero, a volte, può essere l'animo umano".

L'articolo completo nell'edizione della Sicilia Orientale del Giornale di Sicilia di oggi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X