stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica L'ordinanza sullo Stretto bocciata, De Luca: "Io vittima politica dello Stato"
MESSINA

L'ordinanza sullo Stretto bocciata, De Luca: "Io vittima politica dello Stato"

stretto di messina, Cateno De Luca, Messina, Politica
Il sindaco Cateno De Luca al porto di Messina

"Mi vogliono politicamente ammazzare a colpi di lupara di Stato", attacca il sindaco di Messina Cateno De Luca dopo la decisione del Consiglio di Stato che ha bocciato l'ordinanza del primo cittadino sugli arrivi a Messina attraverso lo Stretto. Il provvedimento prevedeva un database a cui era necessario registrarsi prima di partire e ottenere così il nulla-osta del Comune per poter uscire dal porto e attraversare la città. Ma l'ordinanza è stata subito stoppata dal Consiglio di Stato, dopo la richiesta di annullamento presentata dal ministro dell'Interno Luciana Lamorgese.

"La riunione straordinaria del Consiglio dei ministri che è stata preannunciata per esaminare il caso De Luca è l’ennesima conferma della trasformazione di una Stato serio in Repubblica delle Banane che questo Governo ha avuto la capacità di fare con l’Italia", prosegue il sindaco.

"Mi hanno più volte intimidito con le loro omissioni, i loro silenzi e i loro avvertimenti burocratici ma vado avanti per tutelare gli italiani da quello che ormai è un subdolo regime. Preferisco morire in trincea, politicamente vittima dei colpi di lupara di stato", conclude.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X