stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica "Non ero al funerale di Sparacio": De Luca querela "Le Iene"
IL POST

"Non ero al funerale di Sparacio": De Luca querela "Le Iene"

di

Il sindaco di Messina, Cateno De Luca querela il programma televisivo "Le Iene". In un post, la redazione ha scritto che il primo cittadino è stato visto al corteo funebre di Rosario Sparacio, fratello dell'ex boss di mafia Luigi poi diventato collaboratore di giustizia.

La notizia falsa, costerà una denuncia alla redazione del programma di inchiesta ideato da Davide Parenti. "I soldi che ricaverò  dalla querela - ha detto il primo cittadino - li donerò ai poveri".  Rivolgendosi direttamente alle Iene aggiunge: "Siete dei delinquenti perché mi avete dato del mafioso, accostandomi ad  un ambiente che per cultura e per mille altri motivi mi è lontanamente distante. E ancora, perché avrei partecipato a un corteo che in questo momento è vietato. Non vi affrettate a cambiare il post, tanto vi querelo lo stesso. Delinquenti voi e quelli che vi hanno dato l'informazione".

Questo il post pubblicato dalle Iene il 14 aprile: "Il sindaco di Messina continua a far parlare di sé. Sabato scorso è stato visto al corteo funebre, nel quale alcune decine di persone hanno accompagnato la salma di Rosario Sparacio,  fratello di Luigi storico boss di mafia poi diventato collaboratore di giustizia. Corteo che si è tenuto in un momento in cui sono vietati gli assembramenti".  Il post, dopo qualche ora, è stato modificato e la frase riferita al sindaco De Luca è stata cancellata.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X