stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Tusa, il paese che ha trovato l’elisir di lunga vita
CENTENARI

Tusa, il paese che ha trovato l’elisir di lunga vita

di
Sono una decina i residenti che hanno spento cento candeline. L’ultima festeggiata è nonna Anita

TUSA. Nuovo primato a Tusa, che si conferma il paese della longevità nella provincia di Messina. Sono una decina i «nonnini» che hanno spento negli ultimi anni 100 o più candeline. L’ultima festa ieri, nella frazione di Castel di Tusa, a casa di Anna Lo Cascio, da tutti conosciuta come donna Anita, classe 1914.  Circondata dai figli Franco e Nelina e dai nipoti, l’arzilla signora è stata protagonista di un’intera giornata di celebrazioni religiose, regali, omaggi e sorprese.  I festeggiamenti sono iniziati nel Santuario della Madonna della Catena, con la partecipazione alla santa messa, officiata dal parroco don Bernardo e da due sacerdoti di origine tusana, Antonio Sammataro e Davide Calantoni.

Poi la consegna di fiori e targa ricordo da parte del Comune e il rinfresco con una torta con cento candeline. La festeggiata, lucida, simpatica e in gamba, ha ricordato a tutti i presenti di aver condotto una vita semplice e morigerata, fatta di lavoro e di amore per la famiglia. E di volersi godere adesso anche le rughe e gli anni della tarda età. A proposito della buona salute, si è anche vantata di non aver avuto bisogno di badante e quindi di non percepire l’indennità di accompagnamento.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X