stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Da Francavilla di Sicilia a Bangkok, l'avventura del campione di muay thai Luca Lombardo
I RECORD

Da Francavilla di Sicilia a Bangkok, l'avventura del campione di muay thai Luca Lombardo

di

Da Francavilla di Sicilia alla Thailandia per un sogno. Ecco la storia di Luca Lombardo, campione siciliano di muay thai di 27 anni, che da un paese tra Messina e Catania raggiunge il tetto del mondo guardando sempre e solo al suo obiettivo.

Lombardo comincia a praticare molti sport fin da bambino. “In un paesino come Francavilla l’unico sport che si può praticare è il calcio, ma mio padre da piccolo mi faceva vedere sempre i film del grande Bruce Lee. Da quei film nasce la mia passione per gli sport da combattimento – spiega il thaiboxer siciliano -. All’età di 19 anni ho iniziato a praticare la kickboxing grazie all’apertura della prima palestra di sport da combattimento. Così, dopo 20 incontri vinti da dilettante, decido di cominciare con il muay thai per diventare professionista”. È stata proprio questa scelta a cambiare la vita del giovane campione messinese.

Per raggiungere il suo obiettivo Luca Lombardo decide di andare ad allenarsi nella patria del muay thai. “Non provengo da una famiglia molto ricca e per andare in Thailandia lavorai per tutta un’estate senza mai uscire o andarmi a divertire, perché volevo andare a tutti i costi lì per perfezionare il mio stile da combattimento e realizzare il mio sogno. Non appena raccolsi i soldi necessari per partire, andai senza dire nulla alla mia famiglia. Ricordo che atterrai a Bangkok e dovevo incontrare il mio maestro", dice l’atleta siciliano.

Ed è da questo momento che iniziano le prime difficoltà ma anche i primi traguardi. “Non appena arrivai in palestra - racconta Lombardo -, mi affidarono una stanza piccolissima con un letto in legno senza nemmeno un materasso. Ma non appena suonò la sveglia delle 6, l’indomani mattina capii che avevo fatto la scelta giusta. Feci i miei primi 10 chilometri di corsa e poi un allenamento tecnico dove ero circondato da molti campioni thailandesi. Questo mi stimolò molto - confessa Lombardo -. Prima di fare il primo combattimento in Thailandia passarono due mesi e combattei al Max Muay thai nella città di Pattaya. Dopo quei due mesi tornai a casa per raccogliere altri soldi e andare di nuovo in Thailandia, continuai con questi ritmi per tre anni raccogliendo ben 13 vittorie consecutive”.

Durante quei tre anni, finalmente, il combattente siciliano raggiunge il suo primo traguardo conquistando il global champion del Max Muay Thai nella categoria 74 Kg. A seguito del titolo mondiale Luca Lombardo ottiene il suo primo sponsor, la palestra Bull Muay Thai di Krabi. Ma il giovane siciliano detiene anche il record di 40 vittorie e 12 sconfitte.

A proposito del suo prossimo obiettivo dice: “Voglio arrivare ad un altro titolo mondiale. Intanto il 23 febbraio ho il mio prossimo incontro, sarà una serata dove ci saranno molti campioni ed è una grande opportunità per me - conclude -, l’importante è credere nei propri sogni e non mollare mai”.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X