Palermo e Catania unite per la Traviata, debutto con applausi a Taormina

TAORMINA. Ha debuttato ieri sera al Teatro Antico di Taormina un'edizione della Traviata che è frutto della collaborazione artistica del Teatro Bellini di Catania e del Massimo di Palermo, sotto l'egida dell'assessorato al Turismo della Regione siciliana, guidato Anthony Barbagallo. Lo spettacolo, con la regia di Massimo Gasparon e che vede nei panni di Violetta la soprano palermitana Desirèe Rancatore, ha aperto il Cartellone della manifestazione «Anfiteatro Sicilia» e andrà in scena fino al 21 luglio.

La collaborazione fra i due Teatri è stata salutata dai sindaci Enzo Bianco e Leoluca Orlando, che sono anche presidenti dei due enti lirici, come un «ponte tra istituzioni culturali di Catania e Palermo, che dopo questa esperienza potrà e dovrà ulteriormente rinsaldarsi perchè l'offerta culturale della Sicilia si imponga, come merita, a livello nazionale e internazionale, anche prendendo slancio dai grandi successi che il Bellini e il Massimo riscuotono sul panorama mondiale, da ultimo in Cina il primo e in Oman il secondo».

I sindaci di Catania e Palermo hanno ringraziato per l'impegno profuso nella coproduzione della Traviata di Giuseppe Verdi i Sovrintendenti del Teatro Bellini e del Teatro Massimo, rispettivamente Roberto Grossi e Francesco Giambrone. Bianco ha sottolineato come «la sinergia fra due enti così prestigiosi, unita alla straordinaria location e alla grande qualità dell'opera renderà certamente tutti orgogliosi: la Regione, le Città metropolitane di Catania e Palermo e il Comune di Taormina, oltre ovviamente a tutti gli artisti e le maestranze coinvolte».

Per Orlando, «è una collaborazione che ci auguriamo dia ulteriori frutti e trovi il giusto risalto nella programmazione locale ed internazionale non solo dei due Teatri ma anche in quella della Regione, perchè la cultura, unita allo splendore del nostro patrimonio artistico si confermi volano di sviluppo ed economia oltre che di arricchimento umano e spirituale».

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X