MESSINA

"Salvare l'ospedale Piemonte", lunedì un sit-in di protesta

Nuova manifestazione davanti all'ingresso della struttura contro la chiusura del nosocomio

MESSINA. Non si fermano le proteste del Comitato «Salvare l'Ospedale Piemonte» , che lunedì alle 10 tornerà a manifestare davanti all'ingresso principale del nosocomio.

Il sit-in è stato deciso dopo l'incontro di ieri, in cui sono intervenuti tra gli altri, Marcello Minasi, presidente del Comitato e i medici Silvano Arbuse e Donatella Mellina componenti dello stesso, Pippo Calapai, segretario della Uil Fpl, sindacato che insieme alla Fials Medici ha aderito alla mobilitazione di lunedì.

La nuova manifestazione, è stata decisa dal Comitato in conseguenza del "silenzio dell'assessore regionale alla Salute Lucia Borsellino cui più volte è stato chiesto un intervento chiarificatore e definitivo sul destino dell'Ospedale Piemonte", spiegano.

«Le altre Organizzazioni sindacali e l'altro comitato oltre il nostro, Sanidea - ha dichiarato Minasi -, avevano aderito al protocollo firmato anche dal Centro Neurolesi, per programmare l'accorpamento tra Piemonte e l'Irccs, con il mantenimento dei reparti e dell'emergenza-urgenza. Non vorrei che si defilassero nel silenzio. Non ne conosciamo le ragioni, ma sostengo che siano ragioni oscure. E intanto i firmatari di quel documento sono scomparsi».

Sul futuro dell'Ospedale, il magistrato ha aggiunto: «Temo che tutto sta nel voler consegnare gratis alcuni padiglioni del Piemonte al Centro Neurolesi. Ma non vedo perchè questa struttura d'eccellenza debba lucrare sull'Ospedale Piemonte».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X