LA VERTENZA

Terminal Tremestieri, Sos dei 35 dipendenti all'arcivescovo

di
Rischiano di perdere il posto di lavoro

MESSINA. Si sono rivolti a tutti in passato. L'ultima speranza è rivolta alla lettera inviata all'arcivescovo Calogero La Piana. Sono i 35 dipendenti del Consorzio Terminal Tremestieri che per la mancata partecipazione alla gara di gestione degli approdi della zona sud dalle imprese che compongono il gruppo rischiano di restare a spasso e definitivamente. Così hanno deciso di rivolgersi alla più alta carica religiosa messinese per tentare di trovare una soluzione.

Del Consorzio fanno parte Caronte-Tourist, Meridiano e Bluferries. "A causa della non partecipazione, per ben due volte, alla gara d'appalto bandita dall'Autorità Portuale, la nostra società, la Terminal Tremestieri srl - si legge nella lettera aperta - senza nemmeno darci una spiegazione plausibile e in modo del tutto silenzioso, come peraltro continua a fare, ha assunto la decisione di non parteciparvi. Abbiamo dovuto lottare e non poco per far si che l'Autorità Portuale inserisse una clausola sociale di salvaguardia - proseguono - all'interno del secondo bando di gara poiché nel precedente nessuno si era preoccupato di 35 famiglie, ignare di cosa stesse realmente accadendo".

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X