LAVORO

Atm Messina, sulla vertenza per le nuove qualifiche il sindacato si spacca

di
Frigione: in 25 hanno lasciato l’Orsa. Massaro: abbiamo 4 iscritti in più

MESSINA. All'azienda trasporti che conta su 600 dipendenti cambia il quadro dei rapporti sindacali. Clamorosa «spaccatura» tra gli autonomi dell'Orsa che negli ultimi anni è stata spina nel fianco sia dei dirigenti Atm che delle amministrazioni comunali crescendo nei numeri e nell'opinione pubblica. In venticinque - secondo quanto riferito dall'ex aziendale dell'Orsa, Paolo Frigione, hanno deciso di lasciare l'Orsa per transitare alla Cub, la confederazione unitaria di base.

«Abbiamo scelto di aderire alla Cub perché intanto è un sindacato di base e dove la base conta e deve contare - ha affermato Frigione - dove a decidere sono i lavoratori, purtroppo questo non è successo nel corso dell'ultima vertenza all'Orsa dove a decidere volevano essere in pochi». Le motivazioni dell'abbandono di circa metà degli iscritti Orsa, una sessantina in totale, si trovano nella vertenza per il rinnovo delle qualifiche ai dipendenti.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X