TRASPORTO PUBBLICO

Messina, dalle 20 niente navi per la Calabria né treni per Palermo

di

MESSINA. Dalle 20 in poi niente più navi del servizio pubblico per la Calabria e niente più pullman o treni da Messina verso Palermo. Quando cala il buio il trasporto sullo Stretto va a dormire. Vietato essere pendolari in Sicilia e specialmente a Messina.

Alle 20 scatta il coprifuoco dei trasporti. Nessuna nave della flotta pubblica verso la Calabria. Nessun pullman o treno verso Palermo. È una situazione paradossale quella fotografata tanto dal comitato siciliano pendolari presieduto da Giosuè Malaponti.

Il comitato che difende i diritti di chi giornalmente in Sicilia è costretto a passare parte della sua giornata sui mezzi pubblici ha approntato un dossier con tanto di slide e dati che consegnerà all'assessorato regionale ai Trasporti, ai comuni e alle ferrovie dello Stato.

Nel documento ci sono dati di fatto. Molti dei quali emergono dalle ultime scelte e dagli ultimi tagli effettuati dalle compagnie di trasporto pubblico o privato finanziate in parte con contributi pubblici.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X