stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Messina, venti ex dipendenti della Ferrotel bloccano i binari: i treni si fermano
STAZIONE CENTRALE

Messina, venti ex dipendenti della Ferrotel bloccano i binari: i treni si fermano

di
Per garantire i collegamenti sono stati attivati servizi sostitutivi con autobus. I manifestanti hanno anche impedito le operazioni di traghettamento dei treni a lunga percorrenza

MESSINA. I venti ex dipendenti Ferrotel non «mollano». È stata una lunga mattina di stop al passaggio dei treni da e per la Sicilia. I lavoratori, poco prima delle 10 e fino alle 14, hanno interrotto la circolazione ferroviaria occupando i binari alla stazione Centrale. Alcune donne si sono pure incatenate, altre hanno collocato delle tende. Disagi e ritardi di ore per i viaggiatori. Dopo le 10, infatti e almeno fino alle 12 non sono transitati treni nella città dello Stretto. Soppressi, per la protesta, gli Intercity in partenza da Palermo e Siracusa delle 10,50 e diretti a Roma.  Dopo mezzogiorno gli ex Ferrotel, che rischiano una denuncia per interruzione di pubblico servizio, hanno concesso un «cuscinetto» per i pendolari.

Le Ferrovie hanno comunicato che la circolazione dei treni regionali è ripresa alle 11,50 alla stazione Centrale e che per la protesta erano state cancellate due corse, limitato il percorso per altre due e ritardi fino a un’ora per quattro treni regionali. Per garantire i collegamenti sono stati attivati servizi sostitutivi con autobus. I manifestanti hanno anche impedito le operazioni di traghettamento dei treni a lunga percorrenza. Tutti i convogli sono stati fermati sulla tirrenica alla stazione di Villafranca e nella ionica a Giampilieri.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X