stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Scoperti 81 lavoratori "in nero" a Messina
FINANZA

Scoperti 81 lavoratori "in nero" a Messina

L'attenzione dei finanzieri si è concentrata sugli esercizi commerciali che vendono alimenti e bevande, aziende turistiche, strutture ricettive, attività d'intrattenimento, anche delle isole Eolie.

MESSINA. Ottantuno lavoratori in nero sono stati scoperti dalla Guardia di finanza di Messina, che in estate ha intensificato i controlli per contrastare gli illeciti economico-finanziari in tutta la provincia.

L'attenzione dei finanzieri si è concentrata sugli esercizi commerciali che vendono alimenti e bevande, aziende turistiche, strutture ricettive, attività d'intrattenimento, anche delle isole Eolie.

In poche settimane gli uomini delle Fiamme Gialle hanno scoperto ottantuno lavoratori in nero ai fini fiscali e contributivi, nove dei quali stranieri, e dieci irregolari, che si aggiungono ai centosei già individuati nei primi sei mesi dell'anno.

Solo in un lido di Santa Teresa di Riva, sono stati individuati sette lavoratori completamente in nero e tre irregolari. La società è stata segnalata all'ispettorato provinciale del lavoro
per la sospensione dell'attività.

A Santa Lucia del Mela, durante un controllo in un ristorante, sono stati scoperti sette lavoratori in nero, su un totale di undici dipendenti. Il ristoratore, per evitare la chiusura
dell'attività commerciale, ha provveduto alla regolarizzazione immediata del personale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X