stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Messina, attivato all'istituto Bonino Pulejo il terzo reparto "Macchine dipendenti"
SANITA'

Messina, attivato all'istituto Bonino Pulejo il terzo reparto "Macchine dipendenti"

Attivato nell'ospedale Piemonte dell'istituto centro neurolesi Bonino Pulejo il terzo reparto dedicato ai pazienti affetti da gravi cerebrolesioni acquisite, che conta 22 posti letto e che si aggiunge alle altre due unità, già attivate in precedenza a Messina.

Nell'unità, coordinata da Silvia Marino, un'area sarà destinata al reparto 'Macchina dipendenti' per i pazienti con patologie neurologiche gravi e progressive, come malattie neurodegenerative avanzate, demenza grave, parkinson in stadio avanzato, patologie neuromuscolari, distrofie muscolari e malattie del motoneurone, sclerosi laterale amiotrofica.

La presa in carico del disabile grave, assume un ruolo prioritario nella programmazione degli interventi sanitari e centrali sono il momento della valutazione e la formulazione di un progetto di cura e assistenza individuale,a tutela della dignità della persona. L'istituto Bonino Pulejo ha dispositivi innovativi come le carrozzine verticalizzanti, a cui verranno associati una serie di moduli, in funzione dello stato clinico del paziente e delle singole necessità.

Per coloro che necessiteranno assistenza respiratoria saranno previsti moduli per la ventilazione meccanica assistita, monitor multi-parametrici di ultima generazione e puntatore oculare per la movimentazione della carrozzina stessa. 'Macchina dipendenti' è un progetto del Ministero della Salute a cui l'équipe della ricerca del Bonino Pulejo, guidata dal direttore scientifico Placido Bramanti lavora da tempo. L'obiettivo è il miglioramento della qualità di vita di soggetti disabili con malattia neurologica progressivamente invalidante e la formazione specifica del 'caregiver', attraverso la creazione di percorsi assistenziali individuali sia clinici che riabilitativi, sia in regime di ricovero che in teleassistenza domiciliare h24, con un team multidisciplinare, composto da figure specializzate. Una prima presentazione di alcuni dispositivi come la carrozzina verticalizzante, era già avvenuta la scorsa estate in occasione del 40° Meeting di Rimini, nello stand della Presidenza della Regione Siciliana, alla presenza del presidente Musumeci e dell'assessore alla Salute Razza.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X