stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Giallo di Caronia, i legali della famiglia Mondello: "Il suicidio di Viviana è una messinscena"
MESSINA

Giallo di Caronia, i legali della famiglia Mondello: "Il suicidio di Viviana è una messinscena"

caronia, Gioele Mondello, Viviana Parisi, Messina, Cronaca
Viviana Parisi e il piccolo Gioele Mondello

«Nessuna uccisione del piccolo Gioele da parte di Viviana, nessun suicidio e/o lancio dal famoso traliccio di Viviana. In realtà si tratta di abile messinscena organizzata da una 'combinazione criminale motivata e coinvolta' tramite la traslazione dei cadaveri in zone sensibili proprio per inscenare il suicidio o la disgrazia ed allontanare da sé ogni responsabilità». È quanto conclude la relazione degli esperti di parte, depositata alla procura di Patti dagli avvocati Claudio Mondello e Pietro Venuti legali della famiglia di Viviana e Gioele trovati morti ad agosto nei boschi di Caronia.

La relazione redatta dai consulenti Carmelo Lavorino, Antonio Della Valle, Enrico Delli Compagni, alla quale hanno collaboratori esperti in antropologia e informatici, è del tipo anticipatorio ed ha carattere propositivo e di collaborazione con la Procura. Secondo le conclusioni del team di consulenti di parte, Viviana e il piccolo sono precipitati contemporaneamente dentro un pozzo o una cisterna: «Poi i due corpi, in tempi diversi, sono stati estratti dal fondo del pozzo con le mani e con appositi strumenti da parte di qualche 'soggetto ignoto'».

Inoltre Viviana e Gioele sarebbero caduti «all’interno di un invaso con circa 50 centimetri d’acqua sul fondo: un pozzo, una cisterna, un contenitore profondo 3-4-5 metri. I due sono precipitati contemporaneamente». Infine, sempre secondo le conclusioni dei consulenti: «I corpi dei due sono stati tirati su e fuori per essere oggetti di macabra messinscena al fine di un meditato depistaggio per autosicurezza e presa distanza dall’evento mortale».

Fra le richieste investigative presentate ci sono un ulteriore sopralluogo sui luoghi del rinvenimento dei corpi; un ulteriore accesso ai corpi con l’autorizzazione all’uso delle apparecchiature Laser 3D; attività investigative per individuare tutti i pozzi della zona, cisterne e bacini artificiali (di proprietà e non) con tutti i dettagli e i particolari del caso.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X