stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca I turisti scalano i crateri di Stromboli e Vulcano nonostante i divieti, multe e denunce
EOLIE

I turisti scalano i crateri di Stromboli e Vulcano nonostante i divieti, multe e denunce

di

Vietato scalare i crateri di Stromboli e di Vulcano ma l’ordinanza sindacale non è stata rispettata da comitive di turisti anche stranieri e dopo i controlli sono stati multati dai carabinieri delle due isole delle Eolie. Ma nel mirino dei militari dell’arma nell’ambito di una operazione congiunta con la compagnia di Milazzo, sono finiti anche i gestori di alcuni locali non in regola e oltre alle sanzioni sono scattate anche le multe.

A Vulcano sono stati quattordici gli escursionisti per aver violato l’ordinanza del Comune di Lipari che, a causa del rischio per l’incolumità derivante dall’alta percentuale di gas registrata, inibisce l’area della sommità del locale cratere La Fossa. A Stromboli due i cittadini che hanno violato l’ordinanza del Comune di Lipari che, a causa dei fenomeni vulcanici attivi, interdice l’accesso a visitatori ed escursionisti a partire da quota 290 metri in autonomia e oltre quota 400 metri anche con guida alpina.

A Lipari, i militari hanno deferito in stato di libertà due persone per disturbo delle occupazioni e del riposo delle persone e sanzionato due titolari di locali serali per aver violato l’ordinanza che vieta la diffusione di musica in pubblico al di fuori dall’orario stabilito. A Stromboli hanno notificato un provvedimento di chiusura di un’attività commerciale per le violazioni riscontrate nel corso della visita ispettiva effettuata unitamente a personale dell’Asp di Messina. Multato anche un cittadino per aver violato le ordinanze del Comune che vietano il procacciamento per la vendita di servizi turistico-abitativi, di trasporto o di ristorazione e bar. A Vulcano sanzionato un giovane per ubriachezza, poiché sorpreso ad importunare residenti e turisti su pubblica via. Controlli anche a mare.

I Carabinieri della Motovedetta CC 814 “Monteleone” hanno comminato una sanzione accessoria della sospensione della patente nautica e del ritiro delle dichiarazioni di potenza dei motori del natante per guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti. Nel corso dei servizi sono state sottoposte a controllo 53 vetture, 4 natanti e 117 persone, di cui 9 nel proprio domicilio in quanto aventi misure privative della libertà personale. Inoltre 4 persone sono state segnalate alla Prefettura di Messina quali assuntrici di stupefacente, poiché trovate in possesso di modiche quantità di cocaina, marijuana e hashish, detenute per uso personale, che sono state sequestrate. Le sostanze stupefacenti rinvenute sono state sequestrate ed inviate al Reparto Investigazioni Scientifiche per le analisi di rito. Infine sono state elevate 21 sanzioni relative al codice della strada, tra cui la mancanza di copertura assicurativa, di documenti di guida e di revisione, l’uso del cellulare alla guida ed il mancato uso del casco su ciclomotore, la velocità non commisurata ed il soprannumero di persone trasportate.(notiziarioeolie.it)

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X