stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Un ecoporto galleggiante a Milazzo: il Comune chiede aiuto a Bruxelles
INFRASTRUTTURE

Un ecoporto galleggiante a Milazzo: il Comune chiede aiuto a Bruxelles

di

MILAZZO. Potrebbe diventare realtà quel sogno rimasto nel cassetto dell'allora sindaco Nino Nastasi di veder realizzato in Marina Garibaldi il grande porticciolo turistico. Nei giorni scorsi, il comune ha partecipato al programma comunitario tra più Stati per ottenere un finanziamento per lo studio di fattibilità di una struttura portuale ecocompatibile.

La misura dell'Ue denominata "Blue Hubs" mette a disposizione 600 mila euro per tale studio, somma da ripartire - in caso di accoglimento dell'istanza - con le autorità portuali di Valencia e Alexandroupolis. "La nostra città - spiega l'assessore allo sviluppo economico Carmelo Torre - è inserita nel bando assieme a Spagna, Francia e Grecia e quindi speriamo di essere ammessi a questo finanziamento che rappresenta il primo passo per verificare concretamente l'ipotesi di realizzare questa infrastruttura. Poi seguirà la progettazione ed eventualmente la realizzazione dell'opera per la quale però c'è già l'interesse di alcuni finanziatori".

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X