stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Taormina, seimila stagionali senza sussidio di disoccupazione: proteste
LAVORO

Taormina, seimila stagionali senza sussidio di disoccupazione: proteste

Protestano i lavoratori stagionali di Taormina e della riviera jonica messinese, rimasti senza un reddito. Il sussidio Naspi (indennità di disoccupazione mensile) ormai esaurito, ha lasciato nella disperazione i seimila stagionali e le relative famiglie.

Nei prossimi mesi - almeno fino alla ripresa dell'attività lavorativa che avverrà con l'inizio della nuova stagione turistica - non percepiranno più alcun sussidio.  Si tratta del personale impiegato nelle strutture turistiche ricettive di Taormina e dell'intero comprensorio ionico.

I lavoratori che si preparano ad affrontare un inverno drammatico e di sofferenza, ieri si sono riuniti nella piazza  taorminese di Santa Caterina, per continuare la raccolta di firme da presentare al governo Conte, nella quale si chiede la revisione della Naspi e il rifinanziamento dell'Ape social, con  copertura fino al 2020, anche per i prossimi anni. "Il ministro del lavoro - afferma il sindacato di Fisascat  Cisl- non ha dato alcuna risposta ai lavoratori, continuando a basare la propria politica sul reddito di cittadinanza che non crea lavoro produttivo, né può essere la soluzione ai problemi dei cittadini". La rivolta degli stagionali parte da Taormina, culla del turismo messinese che durante la bella stagione dà lavoro a migliaia di persone.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X