stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Messina, la Prefettura multa il Comune per 2,4 milioni di euro
SPESE DEL 2014

Messina, la Prefettura multa il Comune per 2,4 milioni di euro

di

MESSINA. Due milioni e quattrocentomila euro di sanzione al Comune. Ad infliggerla è stata la Prefettura su disposizione del prefetto Stefano Trotta. Nel mirino le spese del 2014. Il Comune, per i cosiddetti servizi a domanda individuale, cioè quelli che l'ente non deve coprire obbligatoriamente, avrebbe dovuto recuperare il 36 per cento della spesa. Facendo pagare gli utenti o comunque prevedendo il pagamento della relativa quota di compartecipazione. Tra i servizi a domanda individuale ci sono gli asili, il trasporto degli studenti, le palestre, le piscine, la refezione scolastica, i mercati.

Una disattenzione che era stata già notata dal Collegio dei revisori dei conti presieduto da Dario Zaccone. Il Comune, come si evince dal decreto di sanzione della prefettura, ha coperto con le quote imposte agli utenti poco più del 13 per cento. Una doccia fredda per l'amministrazione alle prese con il piano di riequibrio da mesi. Il Comune ha la possibilità di impugnare il provvedimento al tribunale amministrativo o con un ricorso al presidente della Repubblica. Ma ci sarebbero altre sanzioni in vista. Palazzo Zanca potrebbe non essere in regola con i pagamenti dei fornitori. L'approvazione dei bilanci comporta che il Comune sia in regola proprio con il pagamento dei fornitori esterni.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X