stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Foto Cultura Al teatro antico di Taormina tripudio per il maestro Chung

Al teatro antico di Taormina tripudio per il maestro Chung

Emozioni e applausi al Teatro Antico per il concerto-evento dell’Orchestra dell’Accademia nazionale di Santa Cecilia nel teatro Antico nell’ambito del cartellone estivo 2022 della Fondazione Taormina Arte. L’orchestra, diretta da Myung-Whun Chung - direttore d’orchestra e pianista sudcoreano tra i più conosciuti ed apprezzati nel mondo - ha incantato il pubblico della Perla dello Ionio con un’esibizione sontuosa. L’ultima volta per l’orchestra del Santa Cecilia a Taormina era stata nel 1953 con il celebre Sergiu Celibidache. L’Accademia unisce circa 100 membri fra i più illustri esponenti della cultura e dell’arte musicale ad un’orchestra e un coro sinfonici fra i più accreditati in campo internazionale, svolgendo un’attività di alta formazione musicale e conservando un patrimonio storico ricchissimo, riflesso della sua storia plurisecolare.

Applausi a scena aperta per il maestro Chung, che ha mostrato al pubblico - ancora una volta - la sua eccezionale abilità e familiarità con la Sesta e la Settima di Beethoven, composizioni dirette con armonia ed intensità, regalando nella notte di Taormina sonorità vibranti ed appassionanti, in grado di esaltare il fascino e la potenza della musica e la bellezza senza tempo del monumento. Il concerto nella Perla dello Ionio è stato «Un intero mondo in poche note», come proprio Chung ha definito le composizioni proposte al Teatro Antico per il cartellone di Taormina Arte. «Siamo contenti di aver proposto un grande evento con l’Accademia e con il maestro Chung - dice la sovrintendente di Taormina Arte, Ester Bonafede - Sono questi gli eventi e gli artisti sui quali vogliamo puntare per la nostra Fondazione e per avvicinare sempre di più anche le nuove generazioni alla bellezza della musica, alla storia delle composizioni e alla capacità di rigenerarsi attraverso emozioni che si trasmettono da decenni e possono avere in prospettiva una valenza sociale ancora più significativa».

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X