stampa
Dimensione testo
L'ASSESSORE

Le due suore incinte in Sicilia, Razza: "Violata la privacy, disporrò indagine su Asp"

suora, Ruggero Razza, Messina, Cronaca
Ruggero Razza, assessore regionale alla Salute

«Da giorni su tutti i giornali nazionali e regionali si leggono notizie sulle due suore che sarebbero in stato di gravidanza. Desidero esprimere la mia solidarietà anzitutto a loro e ai rispettivi ordini». A scriverlo oggi su Facebook l’assessore regionale alla salute Ruggero Razza.

Nei giorni scorsi sono emersi due casi di suore in gravidanza in Sicilia. La prima a emergere è stata la vicenda di una suora di 34 anni ospite in un convento di un paesino dei Nebrodi, nel Messinese, e che sarebbe poi stata trasferita a Palermo. Il giorno successivo è poi emerso un secondo caso, questa volta nel Ragusano. In gravidanza una missionaria originaria del Madagascar, che avrebbe già fatto rientro nel suo paese d'origine.

L'assessore precisa: «Non entro nel merito di questa vicenda. Ma trovo ingiusto che sia diventata di dominio pubblico una notizia che sarebbe dovuta rimanere nel riserbo delle strutture sanitarie. Domani disporrò una indagine interna perché oltre i sensazionalismi esistono i diritti delle persone».

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X