stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca La studentessa di Messina violentata a Torino, l'aggressore ha confessato
LE INDAGINI

La studentessa di Messina violentata a Torino, l'aggressore ha confessato

Messina, Cronaca
La residenza universitaria Borsellino

«Il ragazzo è apparso frastornato. Si è reso comunque conto della gravità della vicenda e ha ammesso il fatto, riservandosi una più approfondita descrizione, una volta fatta maggior mente locale dell’accaduto, di quanto avvenuto quella sera». Così spiega l’avvocato Giuseppe Vitello dello Studio associato legale Mirate di Asti che difende, insieme al collega Gianluca Bona, il 17enne accusato di violenza su una ragazza aggredita il 30 ottobre nella residenza universitaria Paolo Borsellino di Torino. Sulla convalida il giudice si è riservato la decisione.

Il minorenne era stato fermato alcuni giorni fa dalla polizia. Italiano, di origini straniere, è sospettato di essersi introdotto la sera del 30 ottobre nella residenza e di aver aggredito nella sua stanza la ragazza.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X